Vai al contenuto

IL MUTUO SUPER CONVENIENTE..Il tasso fisso prevale!

mutui-meglioinformarsi.it

I mutui a tasso fisso continuano a farla da padroni – rappresentano l’80% dell’erogato – ed è più che comprensibile: soprattutto chi si impegna in finanziamenti di lunga durata, ovvero superiori a 10 anni, preferisce avere la certezza di una rata bassa per sempre piuttosto che  risparmiare sui primi pagamenti con l’incognita di cosa accadrà…

Chi si appresta a comprare casa può contare ancora su finanziamenti molto convenienti e su un orizzonte temporale di medio termine le cose non dovrebbero subire cambiamenti.

Mario Draghi, il cui mandato alla guida dell’Euro Tower scadrà nell’ottobre dell’anno prossimo, è sempre riuscito, almeno fino ad ora, ad imporre una politica monetaria ultra accomodante per stimolare la ripresa economica del vecchio continente.

I consumatori non si sono fatti scappare questa inattesa, ulteriore finestra di tassi bassissimi e sono addirittura tornati a chiedere le surroghe.

Secondo le rilevazioni di Mutuionline le operazioni di trasferimento del proprio mutuo da una banca all’altra rappresentano nuovamente più della metà delle erogazioni (da aprile ad oggi sono state il 53,7% del totale) con un balzo di ben dieci punti percentuali rispetto ai primi tre mese dell’anno.

Grazie ai tassi migliorativi i mutuatari riescono a restituire i capitali presi in minor tempo, infatti la quota dei mutui ventennali è ulteriormente salita (dal 31% al 35% del totale fatto registrare a inizio anno) cosi’ come quella dei finanziamenti a 15 anni (dal 15,9% al 16,8%), mentre sono diminuiti quelli a 25 anni (dal 17,8% al 16,5%) e quelli a 30-40 anni (dal 21,7% al 20,4%)

E’ aumentato invece l’importo medio erogato, passato dai 125.000 a 126.000.

Chi ha la possibilità di ottenere un mutuo è meglio che sfrutti l’onda dei tassi bassi in quanto il futuro resta incerto.. Con la conclusione del mandato di Draghi e un incertezza politica potrebbero causare un aumento dei tassi, come potrebbe la BCE adottare nuovi sistemi o continuare la politica di incentivazione.

Si è delineato in questo periodo la voglia da parte delle banche di erogare mutui anche alle famiglie con reddito medio basso, il fatto dei tassi cosi’ bassi, mai cosi’conveniente, ha dato la  possibilità di sostenere il mutuo anche per peridi molto lunghi.

Hai bisogno di una consulenza? Clicca qui!

CON UN PRESENTE COSI’ CONVENIENTE E UN FUTURO INCERTO..E’ SEMPRE MEGLIOINFORMARSI 🙂

%%footer%%

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.