Vai al contenuto

WhatsApp Marketing: tutto quello che devi sapere

whatsapp-smartphone-meglioinformarsi.it

Come si crea una campagna di WhatsApp Marketing?

Come tutti sanno WhatsApp è considerato l’applicazione più utilizzata per l’instant messaging con 1,2 miliardi di utenti attivi mensilmente nell’intero globo.

La ragione principale per cui ai brand conviene utilizzare WhatsApp sta nel fatto che una buona parte dei clienti  lo utilizza. Ogni giorno vengono inviati più di 50 miliardi di messaggi.

Le aziende che scelgono di integrare WhatsApp nella propria strategia di marketing lo fanno principalmente per il fatto che al giorno vengono inviati attraverso l’applicazione più di 50 miliardi di messaggi e hanno un altissimo tasso di engagement, infatti il 98% dei messaggi vengono letti da un dispositivo mobile e ben il 90% vengono visualizzati entro 3 secondi dalla loro ricezione.

Se dunque decidiamo di pianificare una strategia di WhatsApp Marketing dobbiamo considerare il fatto che la possibilità di successo di una campagna aumenta se si riesce ad entrare nella sfera personale della persona che stiamo contattando.

L’ostacolo limitante per questo tipo di campagna è senza dubbio il limite che l’applicazione impone, ovvero dover salvare il numero in rubrica. Per aggirare quest’ostacolo e dunque facilitare la comunicazione col possibile cliente, possiamo utilizzare la funzionalità Click to Chat, che dovremo inserire sul nostro sito web o sui canali social, in questo modo possiamo avviare una chat senza dover registrare il contatto.

Due canali fondamentali per il WhatsApp Marketing sono senza dubbio il Broadcast e i Gruppi:

Le liste broadcast consentono di creare una lista di utenti a cui potremo inviare lo stesso messaggio. Le persone che riceveranno il messaggio vedranno la comunicazione come un normale messaggio (la classica CCN delle mail).
Quando l’utente risponde, la risposta sarà inviata solo a noi senza coinvolgere le altre persone della lista.

Nota bene: Il limite massimo di utenti che possono essere aggiunti alla lista broadcast è 256.

I gruppi, chiamate anche chat di gruppo, con un limite massimo di 256 utenti, consentono di creare una community per inviare e ricevere messaggi nella stessa conversazione.

Dai piani alti di WhatsApp arriva la seguente dichiarazione che fa sperare molto bene gli esperti del settore:

“Per il futuro stiamo esplorando modi che consentano agli utenti e ai business di comunicare attraverso WhatsApp, permettendo di effettuare ordini e transazioni o fissare appuntamenti, ricevere notifiche sullo stato di spedizioni e consegne, aggiornamenti di prodotto e iniziative di marketing. I messaggi di questo tipo potrebbero includere offerte o comunque qualcosa che potrebbe rivelarsi interessante per l’utente”.

Rappresenta senza dubbio una grandissima notizia ed una prospettiva molto importante da studiare e sfruttare fino in fondo.. ovviamente prima è Meglio Informarsi!

%%footer%%

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.